goodnotes4 logoHo voluto cercare fra le molte App presenti sullo store quale fosse la migliore per prendere appunti sul mio nuovo Ipad 2018 dotato di Apple Pencil.
Mi sono dapprima documentato in rete per capire quali fossero le migliori soluzioni disponibili ed ho poi deciso di concentrarmi sui programmi più diffusi e famosi, volevo capire quale fosse il migliore per il mio tipo di utilizzo. Ne ho provati diversi, fra i più rilevanti e famosi cito: GoodNotes 4, Notability, NoteShelf 2, Notes Plus, OneNote e Google Keep.
Oggi parlerò di GoodNotes 4 (versione 4.12.15), applicazione che da anni domina la scena di questa categoria.
Ringrazio il supporto della Time Base Technology Limited per avermi concesso un coupon per una licenza gratuita del prodotto per fare questa recensione. Cercherò di dividere la mia analisi in sezioni in modo da trattare al meglio tutti gli aspetti principali per questo tipo di applicazione.


Area di Lavoro e categorizzazione taccuini (Voto: 8,5)

L’applicazione si presenta con un’interfaccia molto semplice, permette la creazione di 2 tipi di oggetti: categorie e taccuini. Le categorie contengono taccuini e consentono di fare ordine sull’area di lavoro. Iniziando a creare il nostro primo taccuino vediamo che è possibile associare alla nostra creazione una serie di template già pronti all’uso per personalizzare la copertina ed il tipo di carta su cui scrivere. La scelta è molto ricca e rispetto ad altre app simili devo dire che goodnotes in questa fase si presenta come una di quelle più complete. E’ comunque possibile ampliare i propri template facilmente importando immagini o pdf con modelli pronti pertanto il livello di personalizzazioni diventa infinito. Questa possibilità avviene direttamente in fase di editing e non dalla sezione di creazione. Volendo per forza trovare un aspetto negativo si può dire che il livello di categorizzazione è a un solo livello pertanto non possiamo creare strutture di classificazione gerarchiche spinte.

IMG_0033


Edting di base e feeling di scrittura (Voto: 9)

Dopo la creazione del taccuino si passa alla fase di editing vera e propria, scegliamo lo strumento penna e iniziamo a scrivere e disegnare sul foglio, la sen­sazione che trasferisce la Apple Pencil in questa fase è incredibile: zero lag, precisione assoluta, il tratto di inchiostro virtuale è assolutamente convincente e l’algoritmo di “vettorizzazione” del tratto aiuta molto ad addolcire la nostra scrittura. Sembra proprio di avere in mano una penna ad inchiostro liquido e di scrivere su un vero foglio di carta. Pertanto il feeling che tra­sferisce GoodNotes è ottimo. Capiamo una cosa: Apple Pencil ovviamente è uno strumento fantastico per l’editing ma anche il software deve gestire nel modo migliore la digitalizzazione del tratto, la sua vettorizzazione e deve farlo nel modo più veloce possibile per non associare un lag troppo alto che potrebbe dare fastidio e compromettere l’esperienza d’uso. GoodNotes pertanto si comporta egregiamente. Possiamo zoomare e muoverci sul foglio con la solita facilità offerta dalle gestures, possiamo cambiare il colore e lo spessore del tratto, evidenziare il testo, inserire caselle di testo e forme geometriche a mano libera lasciando all’applicazione il compito di migliorarle, si può inoltre selezionare con il lazo qualsiasi area per poterla spostare a copiare nel foglio. Vi è infine la possibilità di attivare un riquadro fisso sul fondo della pagina che rappresenta una porzione zoomata del foglio su cui possiamo lavorare con maggiore precisione se necessario.
Tutto funziona egregiamente per l’editing di base, sarebbe piacevole magari avere altri strumenti di scrittura oltre alla penna standard (es. matita, stilografica, pennello come avviene in altre app).

IMG_20180718_081847


Funzionalità avanzate (Voto: 7/8)

Spingendoci oltre troviamo fra le funzionalità avanzate il riconoscimento del testo scritto a mano e la ricerca su di esso. Scontornando con il lazo una porzione di testo e tappandoci sopra con la penna possiamo selezionare la funzione “converti” che fa letteralmente un OCR della nostra scrittura e visualizza il testo riconosciuto che può essere copiato negli appunti. La fedeltà nel riconoscimento della lingua italiana scritta a mano a mio giudizio è solo discreta in quanto convertendo la mia personale scrittura spesso genera degli errori che altre applicazioni simili con la stessa funzione non commettono (ad es. Notability è più preciso nel riconoscimento della mia scrittura). La ricerca globale sul documento attivo è implementata benissimo, con un tap sui 3 puntini in alto a dx del foglio si apre il pannello opzioni nel quale troviamo “cerca”, digitando la parola di nostro interesse goodnotes scandisce tutto il taccuino cercando nel testo scritto mano la parola richiesta, ne presenta tutte le occorrenze evidenziate. Ottima resa col solo appunto che sarà tanto più efficace quanto più sarà buono il riconoscimento della scrittura di cui abbiamo parlato poco fa. Una grossa mancanza di GoodNotes rimane a tutt’oggi l’impossibilità di prendere note vocali durante la scrittura del taccuino, funzione utilissima per gli studenti universitari che vogliono registrare la lezione mentre prendono appunti (Notability e Notes Plus ne sono provvisti).


Importazione ed editing documenti PDF (Voto: 9)

Il tema dell’importazione di documenti pdf è un argomento che mi sta particolarmente a cuore perchè spesso necessito di importare numerosi documenti pdf in cui devo fare ricerche ed annotazioni, la buona notizia è che Goodnotes gestisce molto bene questo lavoro, permette di importare i pdf mantenendo anche eventuali annotazioni fatte già con gli strumenti di Adobe Reader (cosa per me molto importante visto che ho diversi documenti già con annotazioni fatte e che altre applicazioni come Notability invece non importano direttamente se non con qualche scomodo passaggio in più). Inoltre un’altra cosa importante è che la funzione di ricerca funziona anche sul testo del documento pdf importato, cosa non scontata visto che Notes Plus non funziona mentre su Notability si. Segnalo che infine è possibile importare nel taccuino massivamente anche più documenti pdf con una selezione di file multipla (ad esempio dal cloud).


Giudizio finale e conclusioni  (Voto Complessivo per Goodnotes: 8,5)

GoodNotes è un’applicazione eccellente, riuscirà a farvi raggiungere un livello di produttività molto elevato nell’uso con la penna. Risulta molto stabile e veloce, ottima resa nel rendering del tratto, funzioni avanzate di riconoscimento e ricerca del testo ed ottimo supporto dei documenti pdf importati. Si conferma senza dubbio fra le primissime scelte fra le Note taking apps presenti su IOS.
Se verrà introdotta la funzionalità di registrazione audio diventerà perfetta.

Guarda anche la mia recensione di Notability

Guarda anche la mia recensione di Notes Plus

Guarda anche la mia recensione di NoteShelf 2

Lascia un Commento