Posts Tagged ‘windows’

windows-10In questi giorni mi è venuta voglia di aggiornare il mio vecchio ASRock ION 330 HT-BD, minipc che uso come mediacenter collegato alla tv di casa, all’ultimo sistema operativo di microsoft: Windows 10 professional. Fino a questo momento utilizzavo una distribuzione linux: Openelec essenziale che mi dava la possibilita di utilizzare il software mediacenter leader del settore: Kodi.
Con l’avvento di Win 8/10 sono state introdotte le universal app che risultano facilmente fruibili anche da sistemi di intrattenimento come possono essere appunto i mediacenter, pertanto anche pc datati come il mio possono rivivere a nuova vita in quanto ad esempio i giochi disponibili nello store Microsoft non richiedono grosse risorse.
Detto questo è nato il problema della licenza, non avendo io un precedente sistema operativo (7 o 8) da aggiornare gratuitamente al 10 ho dovuto prendere in considerazione la possibilità di acquistare una licenza ex novo. Ecco che quindi mi è venuto in aiuto uno store che vende licenze Windows di tipo OEM a prezzi veramente stracciati: si tratta dello store Kinguin, dove si ha la possibilita cercando “windows oem” di trovare codici licenza windows perfettamente funzionanti a prezzi (nel momento in cui scrivo) fra i 9 e i 15€ in funzione della versione di windows di vostro interesse.
Beh io ho acquistato una licenza win10 che è risultata perfettamente funzionante (oltretutto Kinguin da una garanzia di rimborso in caso i codici licenza siano per qualche motivo non funzionanti). Ho speso circa 15€ (avrei anche potuto risparmiare ulteriormente, con 9€ avrei potuto prendere una licenza per windows 7 e poi godere dell’aggiornamento gratuito a windows 10).

Segnalo che stanno apparendo in rete delle applicazioni Windows che consentono di scaricare gratuitamente applicazioni per Iphone (anche a pagamento) e di installarle sul terminale. Non è necessario avere il Jailbreak.
Vi lascio i riferimenti (grazie ad appletvitalia) per provare:
Kuaiyong
PP25

E’ notizia di questi ultimi giorni che il team che sviluppa il miglior mediacenter di sempre: XBMC sia al lavoro sul porting di questo progetto su piattaforma Android.
Abbiamo più volte parlato di XBMC in questo blog quindi non ci dilungheremo sulle caratteristiche di questo software, la riflessione che vogliamo fare è un’altra: grazie alla disponibilità di minipc Android come l’MK802 a prezzi irrisori (addirittura inferiori ai 50€) sarà finalmente possibile avere un’esperienza di intrattenimento multimediale eccellente con una spesa insignificante.
E’ già disponibile una versione beta di cui allego un video dimostrativo:

Dropbox è probabilmente il sistema di storage online – sincronizzazione file più riuscito ed utilizzato in circolazione. Lo uso da qualche mese e lo consiglio caldamente a tutti coloro che vogliono avere sempre in linea i propri documenti più importanti pronti per essere visualizzati o modificati da qualsiasi postazione e qualsiasi luogo senza il vincolo di portare con se la pendrive di turno. Si rivela ottimo strumento per tenere sincronizzate le informazioni fra tutti i vostri pc. Ogni modifica fatta su un documento verrà subito aggiornata su tutti i pc in cui avete installato il client dropbox. Da quando ho il terminale Android trovo molto utile l’utilizzo della versione mobile, oltre che per consultare i documenti delle mie cartelle dropbox trovo anche semplicemente comodo copiare dei file dal pc sullo storage online che ritrovo subito sul cellulare (ad es. un setup di un applicativo che volgio installare sul cellulare senza dover necessariamente avere con me il cavetto dati). Vi consiglio di provarlo. Se vi iscrivete al servizio seguendo il link seguente avrete in regalo oltre ai 2GB iniziali altri 250MB perchè avete accettato il mio invito (ed io ne ricevo altrettanti per aver coinvolto un amico).


Sony ci sorprende tutti presentando al recente CES la sua ultima creazione: si tratta di un netbook superminiaturizzato di soli 640 grammi, il Sony Vaio P con risoluzione di 1600×768 su un display di diagonale di soli 8″. il processore che monta è l’intel atom Z530 ed un disco fisso da 1,8″ da 120GB. Questo netbook integra bluetooth, wifi, ma può essere arricchito anche con connettività 3G e GPS. Sorprendente la resa del display anche su questa risoluzione. La tastiera è comoda all’utilizzo ma sacrifica la presenza del touchpad preferendo per ragioni di spazio un trackpoint. Vi lascio alla presentazione fatta da
tvtech:

il più spettacolare mediacenter esistente oggi è XboxMediaCenter . Questo prodotto nato originariamente per XBOX ha recentemente visto lo sviluppo anche su altre piattaforme, dapprima Linux, poi Mac ed oggi abbiamo anche una versione alpha per Windows . Si tratta di un software molto completo che si integra con le risorse offerte dalla rete attraverso un sistema di script in python. Da seguire con attenzione.

Mi è capitato spesso di acquistare delle chiavette bluetooth per connettere al pc dispositivi mobili quali i cellulari. Non sempre questi dispositivi però sono supportati nativamente da windows xp (SP2), alcuni di questi, purtroppo la maggior parte, forniscono un proprio software di gestione.
Nel corso degli anni ne ho visti di tutti i colori: Widcomm, BlueSoleil, Toshiba, ecc. Seppure questi stack bluetooth siano ottimi prodotti, non sempre brillano per compatibilità con altri software. Ad esempio Nokia PCSuite non va sempre d’accordo con questi software nella rilevazione del telefono. Vi spiego allora come ovviare a questo problema e "forzare" l’utilizzo dei driver di windows xp al posto di quelli forniti in dotazione. Per prima cosa disinstallate i software di gestione dello stack bluetooth installati precedentemente, riavviate winxp, inserite il vostro dongle bluetooth nel connettore usb del pc: a questo punto parte la procedura di riconoscimento del nuovo hardware, per il momento annullate ed andate invece nel pannello di "Gestione Periferiche", dovreste trovare la periferica con un punto di domanda giallo:

Andate nelle proprietà del dispositivo ed in particolare nella scheda "Dettagli", qui troverete l’identificativo dell’hardware:

Trascrivetevi la prima parte della stringa, nel nostro caso:
USB\VID_0DF6&PID_2200
Ora andate ad editare il file BTH.inf che si trova nel percorso: c:\windows\inf\ e cercate nella sezione "Device Section" il riferimento al produttore della vostra chiavetta se presente, modificate in questo modo la sezione trovata:

[Belkin.NT.5.1]
Belkin Bluetooth Adapter=                        BthUsb, USB\Vid_050d&Pid_0081
Belkin Bluetooth Adapter=                        BthUsb, USB\Vid_050d&Pid_0084

in

[Belkin.NT.5.1]
Belkin Bluetooth Adapter=                        BthUsb, USB\Vid_050d&Pid_0081
Belkin Bluetooth Adapter=                        BthUsb, USB\Vid_050d&Pid_0084
Belkin Bluetooth Adapter=                        BthUsb, USB\VID_0DF6&PID_2200

fatta la modifica riavviate il pc, ricollegate la chiavetta e lasciate che windows installi i driver con la procedura guidata.
Ecco fatto!

Asus Eee PC è un prodotto molto interessante. Parliamo di un subnotebook dalle dimensioni compatte (22,5 x 16,4 x 3,50 cm e display 7" 800×480) e dal peso di 0.92 Kg. Con questo ingombro contenuto sembra quasi di trovarsi di fronte ad un palmare piuttosto che ad un portatile. In effetti EeePC non è propriamente un computer portatile potente ed espandibile tuttavia permette di montare come sistema operativo Linux o WindowsXP. Il processore è un Celeron M da 900Mhz. Non monta un HD tradizionale ma un disco a stato solido di 2, 4 oppure 8 GB. La memoria ram può essere di 512MB o 1 GB. Dispone di una webcam e microfono integrati oltre che di connessione Wifi. Dispone infine di 3 porte usb un lettore di schede SD/MMC (utile per estendere la ridotta memoria di storage disponibile). Qui trovate la scheda con le specifiche delle versioni disponibili.

Viene commericalizzato in Italia anche da TIM.
EeePCworld review part1
EeePCworld review part2
EeePCworld review part3

ecco un’ottima videorecensione di MediaWorld
un sito non ufficiale Eee PC ma pieno zeppo di info utili.
ed infine uno dei tanti video presenti su youtube:

Capita spesso di imbattersi nei centri commerciali di fronte a questi IMac e rimanere impressionati dalla bellezza della loro interfaccia utente. Sono sempre stato attratto in particolare dalla object bar con le icone animate che si ingrandiscono al passaggio del mouse. Bene da oggi anch’io ho il mio WindowsXP con la stessa barra delle applicazioni del Mac: tutto ciò grazie a StarDock ObjectDock che tra l’altro ha una sua incarnazione free.


E’ sorprendente come la console di casa Microsoft sia potuta diventare lo strumento che utilizzo più spesso in casa! Non per giocare ma come riproduttore multimediale. Se infatti avete una xbox modificata potete tranquillamente installare al posto della dashboard Microsoft un tool veramente fenomenale: XboxMediaCenter. Questo lettore multimediale è altamente personalizzabile, consente di riprodurre qualsiasi cosa: tutti i tipi di filmati (dvd,divx,xvid,mov,ecc.) musica, foto. Consente addirittura di collegarsi alla rete domestica ed accedere alle risorse condivise del proprio PC ma soprattutto di internet. Si apre quindi la possibilità di collegarsi per vedere le previsioni del tempo, le ultime notizie, è possibile installare numerosi plugin (script) che consentono di vedere le tv in streming video, oppure gli ultimi telegiornali. Oggi con una spesa di soli 90euro vi potete comprare la console usata su ebay. Avrete quanto di meglio si possa volere da un Mediacenter. Se invece volete costruire il vostro HTPC su misura comperando i singoli componenti oppure volete semplicemente ridare vita ad un vecchio PC per riutilizzarlo collegato alla tv allora la scelta migliore probabilmente è installare una microdistribuzione linux con sopra un software mediacenter. Date un’occhiata all’ottimo GeexBox


o meglio ancora a Freevo e Mythtv.Questi software mediacenter gestiscono la maggior parte dei sintonizzatori tv collegati al vostro computer, consentono di registrare i programmi preferiti salvandoli direttamente sul disco fisso, possono essere comandati da diversi telecomandi fra quelli collegabili ai PC. Sono oltretutto progetti free continuamente aggiornati. Non cadete nella tentazione di windows media center, queste alternative sono ottime e soprattutto possono trovare ospitalità su hardware molto meno performante. Pensate che gentoox ad es. è disponibile su un livecd di 9MB!!!