Posts Tagged ‘prova’

Oggi mi sono cimentato in una videorecensione del galaxy s4 mini:

nella giornata di ieri è incominciata la distribuziohe OTA dell’aggiornamento ufficiale Android 4.0.3 per i nostri Nexus S. Se come me non volete aspettare i prossimi giorni per ricevere in automatico l’aggiornamento potete procedere con la procedura manuale:

1.Scaricate il file zip qui Package OTA Android Ice Cream Sandwich for Nexus S;
‪2.‬Rinominate il file in update.zip e copiatelo nel root della vostra memoria.
‪3.‬Spegnete il Nexus S e accendetelo tenendo premuto i tasti Power + Volume Su insieme;
‪4.‬Selezionate recovery e selezionate premendo il tasto Power;
‪5.‬Quando compare un triangolo al centro del display, tenete premuto il tasto di accensione e premete una volta Volume Su;
‪6.‬Selezionate ora apply update from /sdcard e poi selezionate il file caricato update.zip;
‪7.‬Una volta finito l’aggiornamento selezionate reboot system;

Se invece avete un nexus s moddato, vi conviene installare installare rom manager, da questo si può effettuare il download della rom già nel formato utilizzabile dalla recovery clockworkmod.

Dai primi test fatti posso dire che il sistema risulta molto reattivo, miglioramenti significativi sono stati fatti in ogni campo a partire dal launcher, continuando con l’aggiornamento di tutte le google apps, migliorata fotocamera con funzione di panoramica, la galleria mi sembra che finalmente gestisca lo zoom a piena risoluzione delle foto e sono state preservate tutte le impostazioni e le app installate in precedenza. Avevo grosse aspettative sul browser che è sempre stato il vero tallone d’achille del nexus s, la nuova versione dovrebbe supportare l’accelerazione della gpu per il rendering delle pagine, diciamo che da un primo esame le cose sono migliorate, lo zoom ed il pan sono più convincenti e sono utilizzabili bene già in fase di caricamento della pagina, i tempi di caricamento invece non mi sembrano migliorati. Opera Mobile rimane comunque ancora nettamente superiore.

Abbiamo provato in questi giorni il nuovo smartphone Huawei U8650 o più comunemente chiamato SonicLo avevamo già annunciato qualche giorno fa ed ora è qui in prova.
Si tratta di un modello entry level che però racchiude dei contenuti molto interessanti, lo possiamo per molti versi paragonare a smartphone Android di fascia media. Vodafone lo sta commercializzando all’ottimo prezzo di 129€.

rivediamo le caratteristiche tecniche:
– dimensioni: 116,6 x 60,5 x 11,9mm
– peso: 120 gr
– Processore Qualcomm MSM 7227 da 600MHz
– RAM 256MB
– espandibile con microSD fino a 32GB
– display touch screen capacitivo (multitouch) LCD da 3,5″ 320×480
– fotocamera da 3,2 Mpixel senza autofocus e senza flash, fotocamera frontale da 2Mpixel
– Bluetooth, Wi-Fi b/g/n, GPS, accelerometro
– radio FM e jack da 3,5 mm.
– batteria da 1400 mAh
– Android 2.3.4 Gingerbread

anche non considerando l’aspetto economico molto appetibile Sonic si presenta come prodotto convincente, abbiamo uno smartphone Android 2.3.4, quindi aggiornatissimo, che finalmente introduce un display di dimensioni generose e con una risoluzione adeguata, cose finora mai viste in questa fascia di prodotti. Vediamo insieme la recensione:

Hardware e Qualità costruttiva: voto 7,0
Sonic si mostra con una linea elegante e moderna, presenta un ottimo assemblaggio e plastiche di buona qualità, cornice del display frontale nera e metallizzata sul perimetro si affiancano ad una back cover grigio scuro satinata. Lo smartphone permette un’impugnatura ben bilanciata ed un grip adeguato.
Solito bilanciere volume, tasto power, microusb per la connettività e l’alimentazione, jack 3,5mm per le cuffie. I 4 tasti Android sono del tipo a sfioramento e non fisici. Il processore Qualcomm da 600 MHz è nettamente più performante dei pari frequenza presenti nei precedenti Huawei Ideos e Smart mentre la gpu è una Adreno 200.

Display: voto 7
Il vero salto di qualità rispetto al passato viene fatto sul display: si tratta di un touchscreen (nativamente multitouch) che garantisce un’ottima luminosità ed una nitidezza adeguata. La risoluzione è di 320×480 quindi non avremo problemi a far girare praticamente tutto il software disponibile per Android. Anche la sensibilità di questo pannello è ottima, non abbiamo mai avuto incertezze anche digitando forsennatamente veloci sulla tastiera virtuale.
Software: voto 8
Android Gingerbread è stato personalizzato con un launcher proprietario di Huawei molto gradevole, con effetti 3D nello scorrimento delle home page ed un elenco applicazioni che ricorda moltissimo la grafica di Iphone. Scorrere fra le home page è sempre facile e veloce, anche se abbiamo diversi widget attivi. Mentre l’elenco delle app è forse un pò meno reattivo, comunque installando un altro launcher le performance possono migliorare di molto nell’esperienza di utilizzo della UI.
Il telefono in prova era già zeppo di applicazioni installate dal suo proprietario quindi non saprei dare commenti sulla dotazione software di serie, possiamo invece garantire che qualsiasi app provata risponde in modo reattivo e convincente. Anche giochi non troppo spinti come Angry Birds girano splendidamente.
Multimedia: voto 6/7
La componente multimediale si difende abbastanza bene, la potenza del processore è adeguata alla riproduzione di qualsiasi contenuto multimediale in standard definition, la fotocamera da 3.2 Mpixel a fuoco fisso produce risultati sufficenti ed è comunque superiore ai modelli huawei già provati in passato (Ideos e Smart), è presente infine anche la radio FM. Per quanto riguarda l’altoparlante esterno non mi ha impressionato particolarmente: pur raggiungendo livelli di volume sufficenti per l’utilizzo del vivavoce il suono risulta un pò troppo piatto e metallico ai volumi più alti.
Ecco alcuni esempi di scatti fatti con la fotocamera di Sonic:


Navigazione stradale GPS: ND
in attesa di valutazione
Navigazione Internet: voto 7
Il browser di default si comporta bene, consente il browsing in qualsiasi sito web, anche complesso con una certa sicurezza e velocità. Certamente i siti più complessi, come nella maggior parte degli smartphone Android, generano qualche lag nello scorrimento della pagina ma quest’ultimo rimane sempre entro livelli accettabili di usabilità. Non è invece prevista la possibilità di installare il flash player
Performance: voto 7,5
ecco i risultati dei maggiori benchmark test disponibili per Android:
Quadrant: 838
Linpack: 7,4
Antutu: 1248
questi risultati sono al di sopra delle aspettative visto l’hardware che ha in dotazione il terminale.
Autonomia:
in attesa di valutazione
Rapporto qualità/prezzo: voto 9
Credo non si possa proprio fare di meglio.
Conclusioni/Giudizio Globale: voto 7,5
Sonic è lo smartphone ideale per chi vuole avvicinarsi al mondo Android senza scendere a tanti compromessi e contenendo al massimo la spesa. Le performance che garantisce sono adeguate per la maggior parte degli utilizzi, il display è adeguato e di buona qualità, la fotocamera è forse il punto più debole quindi non pensate di poterla sostituire alla vostra compatta nelle occasioni più importanti.

smartphone android

Da circa una settimana è arrivato in famiglia un nuovo giocattolo: si tratta dello smartphone Android Samsung Galaxy ACE.
Il Galaxy ACE è un telefono che si colloca in un livello intermedio, sia a livello di caratteristiche che di prezzo, riprende da vicino il design della linea Galaxy, assomiglia molto come design ad un Galaxy S, a mio parere ha dei materiali anche superiori e la sua eleganza è un punto di forza. Grazie a questo aspetto “estetico” vincente strizza l’occhio anche ad un attento pubblico femminile. Iniziamo a vedere insieme le caratteristiche di questo smartphone:

Specifiche (voto 7,5):
Pur non essendo un modello di fascia alta la dotazione di Galaxy ACE è di tutto rispetto:
– Sistema Operativo Android 2.2.1 Froyo (con promessa di aggiornamento a Gingerbread)
– Processore Qualcomm 800MHz e GPU Adreno 200
– 512 MB di ROM (160MB disponibili come memoria interna per le applicazioni)
– 512 MB di RAM
– display LCD capacitivo da 3,5″ risoluzione 320×480
– fotocamera da 5 Mpixel con flash ed autofocus
– dispone di tutte le ultime tecnologie: HSDPA 7,2 Mbs, A-GPS, Bluetooth 2.1, USB, radio FM con RDS
– espandibile con microsd (in dotazione una da 2GB)

Qualità costruttiva e design: voto 9
Come già anticipato nell’introduzione il Galaxy ACE ha un design molto convincente, l’eleganza e la qualità delle plastiche lo rendono un telefono bello a vedersi, comodo da impungnare e sufficentemente ergonomico, la parte frontale e costituita tutta dal display in tecnologia gorilla glass, in basso troviamo 2 soft key laterali ed un tasto fisico centrale molto comodo che ha anche la funziona di risvegliare il telefono dallo standby. Cornice argentata elegante e scocca posteriore gommata costituita di prismi in rilievo che consente un’ottima presa ed anche un effetto visivo interessante, in dotazione è compresa anche una back cover bianca lucida. Il peso è contenuto (119gr) e le dimensioni consentono una facile collocazione anche in tasca (112.4 mm; 59.5mm; 11.5mm).

Display: voto 7
il display LCD da 3,5″ offre una risoluzione adeguata alle sue dimensioni (320×480), ciò lo rende sufficente per poter utilizzare ogni tipo di applicazione su Android.
Guardando lo schermo in condizioni ottimali il risultato offerto è convincente mentre invece la qualità modificando l’angolo di visione degrada, quindi inclinando il telefono si nota una certa tendenza a perdere il contrasto ed a slavare i colori, anche sotto la luce del sole risulta di difficile consultazione.

Software: voto 7,5
Samung affianca ad Android 2.2.1 la sua solita interfaccia TouchWiz che si dimostra su questo telefono assolutamente reattiva ed immediata. Il telefono non presenta alcun tentennamento nel passaggio fra le pagine di home e nemmeno nella sezione delle applicazioni. In dotazione il solito set di applicazioni google e qualche widget Samsung. Io personalmente sono dell’opinione che meno il telefono è “influenzato” dal produttore meglio è. Nota negativa per quanto riguarda lo spazio di memoria interna dedicato alle applicazioni: solo 160MB veramente pochi!

Multimedia: voto 7,5
L’utilizzo di Galaxy ACE sotto l’aspetto multimediale è positivo, ottima fluidità nella riproduzione dei video, accesso piacevole all’applicazione Youtube, riproduttore musicale e radio FM con rds convincenti, fotocamera nella media (per il mondo Android diciamo anche sopra alla media) con autofocus e flash led. Video purtroppo solo in 320×200 a 15fps.

Connettività: voto 8
Il telefono non presenta alcun problema di connettività disponendo di tutto quello che si possa desiderare: quad-band GSM/GPRS/EDGE and dual-band HSPA, wifi b/g/n, bluetooth 2.1, A-GPS con accelerometro e bussola elettronica, connessione microusb, manca solo l’uscita hdmi che però è esclusiva solo dei modelli top level ad oggi.

Navigazione internet: voto 7
Pur non disponendo del plugin flash il browser si comporta molto bene garantendo una navigazione fluida e veloce, un pich to zoom reattivo ed un’esperienza di utilizzo soddisfacente. Non avremo difficoltà con nessun sito volessimo consultare.

Prestazioni: voto 7
La sensazione di reattività dell’interfaccia e velocità nell’accesso ed esecuzione delle applicazioni è assolutamente positiva. Il telefono non presenta scattosità od impuntamenti, il suo comportamento è sempre fedele. Samsung ha fatto un ottimo lavoro nell’implementazione di Android su questo hardware, complimenti. I benchmark dicono: Linpack 9,5 e Quadrant 615

Autonomia: voto 8
E’ ancora un pò presto per fare una valutazione precisa, in ogni caso dopo un giorno di utilizzo “normale”, qualche telefonata ed sms, 40min di navigazione inernet ed un pò di smanettamenti nell’interfaccia l’indicatore segnava ancora il 60% della batteria (all’incirca dopo 12 ore di utilizzo). Non male.

Conclusioni/Giudizio Globale: voto 7,5
Galaxy ACE è uno smartphone Android convincente, la sensazione è di avere sempre in mano un telefono reattivo e fedele, il display e la dotazione multimediale è all’altezza e consente allo smartphone di disimpegnarsi nella maggior parte dei campi di utilizzo. Ultimo, ma non per importanza, il design eccellente e la doppia back cover in dotazione che da la possibilità di rinnovare l’estetica del prodotto.
Ottimo il lavoro di Samsung nel far calzare Android su questo dispositivo.
Vi lascio alla solita ottima recensione di Telefonino.net:

Sta finalmente arrivando sul mercato lo smartphone Android dual core di Samsung: il Samsung Galaxy S2, in queste ore stanno apparendo le prime recensioni in rete. Devo dire che sono rimasto impressionato dalla reattività di questo smartphone anche confrontandolo con LG Dual già uscito da qualche tempo.
L’esperienza di utilizzo di Galaxy S2 è fenomenale: nessun impuntamento, reattività assoluta, ottime performance nella grafica 3D ma anche un notevolissimo miglioramento della navigazione web che ora non ha proprio nulla da invidiare ad Iphone.
Vi segnalo questo video di HDBlog si dimostrano le capacità spiccate del brower web:

Molto interessante inoltre anche la comparazione di AndroidLab con Xperia Arc che è quanto di meglio si possa trovare nel mercato Android ad oggi:

In questi giorni circola un pò dappertutto un video che mostra la comparazione diretta fra Nokia N8 e Nexus S mentre eseguono il gioco Need for Speed in parallelo. La maggior parte dei Blog che riportano il video e i commenti dei lettori tessono le lodi del Nokia N8 e della sua capacità, seppure con hardware inferiore, a riprodurre la stessa grafica, fluidità e gameplay di Nexus S e criticano un pochino quest’ultimo per il fatto che a volte tanta potenza non viene sfruttata. Premesso che Nokia N8 è un ottimo telefono ed il gioco in esame offre effettivamente un’ottima esperienza di guida volevo ricordare a tutti voi lettori, che frettolosamente avete dispensato le vostre sentenze, che Nexus S ha uno schermo a risoluzione praticamente doppia rispetto a quello di Nokia N8 e di conseguenza ha un carico elaborativo notevolmente superiore della GPU, ogni comparazione diretta quindi deve prendere in considerazione questo vitale elemento. Nexus è sicuramente superiore non solo sulla carta ma anche nella realtà dei fatti.