Sfruttando la promozione di un famoso eshop che lo proponeva a 119€ ho acquistato per mia moglie questo navigatore: il Garmin Nuvi 200. Non sono andato proprio ad occhi chiusi, avevo già più volte visto questo piccolo ed elegante oggetto, un amico già lo aveva preso e ne era soddisfatto, mi aveva subito colpito la sua linea snella e la notevole luminosità del display, queste caratteristiche unitamente al fatto che ha un interfaccia veramente semplice mi hanno convinto all’acquisto. Garmin è probabilmente il più famoso produttore di navigatori stradali, il marchio quindi non è in discussione, il nuvi 200 è il modello entry level, ma rispetto agli entry level solo di un anno fa abbiamo fatto dei passi da gigante!
Il nuvi 200 si propone al pubblico nostrano con la cartografia aggiornata Navteq dell’Italia+Grecia che risiede nella memoria interna di 512MB (di cui metà sono liberi e disponibili all’utente) oltre a consentire (a differenza delle ultime versioni di tomtom one) la possibilità di espansione con memorie SecureDigital.
Oltre al navigatore il nuvi 200 permette di essere utilizzato come fotoalbum (basta copiare le foto nella memoria interna nello spazio disponibile), offre una calcolatrice, un convertitore di valuta, un orologio mondiale, e qualche piccolo altro accessorio.

Parliamo comunque, cosa più importante, del navigatore: per prima cosa devo dire che il fix dei satelliti la prima volta è durato circa 30sec dalla seconda in poi è sempre stato incredibilmente veloce (qualche secondo al massimo). Il modulo gps impiega un ottimo chip sirfstar III, uno dei migliori in circolazione (aggancia fino a 36 satelliti). La navigazione è fluida e la grafica è piacevole, in particolare del garmin mi piace come cambia la modalità di visualizzazione in prossimità degli incroci o rotonde, fa una sorta di visualizzazione dall’alto che rende chiaramente visibile l’uscita da prendere. Molto simpatica anche la funzione di zoom out quando si devono percorrere lunghi tratti autostradali. Le indicazioni sono chiare e precise. Forse non siamo ancora al livello del tomtom a cui sono storicamente affezionato ma siamo molto vicini. Il Nuvi 200 effettua tranquillamente il ricalcolo del percorso qualora sbagliassimo strada (anche se è un pò più lento del tomtom), permette di impostare tappe intermedie, ha qualche opzione in meno del suo concorrente per quanto riguarda le opzioni di viaggio, non mi è piaciuta la necessità di entrare nei sottomenù di configurazione per impostare cose banali come "evitare autostrade" tuttavia basta prendere pratica con lo strumento. Un’altra opzione che ho subito impostato fra gli eventi da evitare nella configurazione sono le "inversioni ad U".
Molto simpatica la possibilità di scaricare nuovi veicoli dal sito garmin, in pratica invece della solita freccia che indica la nostra posizione viene rappresentata una piccola automobile in 3d, possiamo scegliere fra diversi modelli in modo da personalizzare un pò la nostra navigazione.
E’ possibile poi tenere aggiornati al solito i punti di interesse, in particolare gli autovelox ; - ) attraverso l’integrazione che Garmin ha fatto con l’ottimo servizio fornito da POIGPS.
L’autonomia di questo dispositivo si attesta sulle 4 ore, nel kit viene fornito il caricabatterie da automobile, la ventosa con staffa per la collocazione in auto ed un supporto biadesivo per la plancia. Manca invece il cavo miniusb per il collegamento al pc che va acquistato separatamente (in realtà è probabile che ciascuno di noi ne abbia uno visto che è uno standard diffusissimo).

Leave a Reply