Archive for April, 2011

Huawei ha incominciato a distribuire l’aggiornamento ad Android 2.2.1 per il suo vendutissimo Huawei Ideos.
Le novità principali di questo aggiornamento sono senz’altro l’introduzione del compilatore JIT che dovrebbe senz’altro rendere più performante questo smartphone ed inoltre il supporto per il display al multitouch.
Per il multitouch sembra che il nuovo firmware supporti 2 tocchi contemporanei (sufficenti per le funzionalità di pinch to zoom) ma solo su quei terminali che montano un display Synaptic e non quelli Melfas. Dalle prime verifiche fatte sembra che i Vodafone siano Synaptic mentre i Wind Melfas. Comunque per verificare personalmente basta digitare: *#*#2846579#*#* (project menu – veener information query – ApparatusTypeQuery).
Fa piacere scoprire che Huawei abbia applicato una politica di supporto all’altezza del mercato.

Grazie alla gentile concessione di Spb Software di una licenza gratuita per la prova sul mio blog ho avuto la possibilità in questi ultimi giorni di provare un pò più a fondo questo nuovo launcher per Android: Spb Shell 3D.
Come avevamo anticipato si tratta di un prodotto per molti versi innovativo in quanto introduce delle novità importanti in un settore, quello dei launcher, in cui un pò tutti si assomigliano e comunque rispettano una certa somiglianza di comportamento con il launcher stock di Android.
Spb Shell 3D ha come scopo quello di fornire un’interfaccia grafica 3D in cui l’effetto grafico accattivante vada di pari passo con una migliore usabilità.
Molto bello l’effetto “carosello” 3D che consente di switchare fra le pagine in home page, altrettanto comoda la modalità di aggiungere nuovi pannelli al carosello oppure di “parcheggiare” quelli inutilizzati sulla propria scrivania di lavoro virtuale.

Un’altra novità importante sono gli Smart Folder, delle cartelle che possono essere posizionate sulle home page la cui forma può essere cambiata anche in tempo reale: possiamo scegliere la vista compatta (che occupa una sola posizione nella griglia 4×4 della pagina) oppure una vista estesa (4×1) ed ancora più ampia (4×2). La cosa simpatica è che il ridimensionamento di un oggetto com’è lo Smart Folder ridispone tutte le icone sul pannello (quelle che gli stanno alla dx o sotto) spostandole ad occupare lo spazio disponibile.

Questa filosofia di disposizione automatica delle icone è anche forse la cosa che meno mi piace di questo launcher: se ad esempio in un pannello vuoto voglio posizionare una nuova icona o widget in un punto a piacere non sono libero di farlo: gli oggetti vengono posizionati sempre in alto a sx. Al massimo riempiendo progressivamente il pannello con vari oggetti ne posso invertire la posizione semplicemente col trascinamento.
Un altro aspetto molto carino sono i widget 3D, si tratta di widget non standard android ma espressamente realizzati da Spb Software per il proprio Shell 3D, questi widget hanno funzionalità classiche quali meteo, orologio, fuso orario, sms, ecc. Questi widget sono veramente carini, da far vedere agli amici per strappare l’effetto “wow”.

Spb Shell 3D per girare richiede di avere un hardware adeguato a bordo, soprattutto una buona GPU. Il requisito minimo per farlo girare è il supporto OpenGL ES 2.0 ed Android 2.1, allo stato attuale impegna parecchia Ram, nella mia configurazione siamo intorno ai 90MB con 5 pannelli e qualche widget 3D, sono veramente tanti rispetto ad altri launcher.. però sul Nexus S gira molto fluido, lo sto usando ormai da qualche giorno ed inizio a trovarmici bene.
Il prezzo è un pochino sopra la media per i prodotti Android: 10,49€

E’ finalmente uscita la versione definitiva del famoso launcher Spb Shell 3d per piattaforma Android. Spb Shell è stato da sempre un’ottima alternativa al launcher di serie per i sistemi Windows Mobile e Symbian, tanto è vero che sul Nokia 5800 di mia moglie ancora gira come applicazione di sistema e conferisce delle funzionalità all’interfaccia davvero evolute. La curiosità di vedere l’incarnazione per Android era tanta visto che su un sistema già così evoluto e con tanti launcher alternativi nel market questo Shell 3D per battere la concorrenza doveva essere veramente un’applicazione innovativa. Diciamo che dalla breve prova che ho fatto il risultato viene ottenuto: Shell 3D è veramente qualcosa di nuovo nella contesa dei launcher Android: introduce innanzitutto un’interfaccia grafica con anteprime 3D delle home page veramente fantastica da vedere, widget animati, una notevole fluidità (sul mio Nexus S), permette l’inserimento di tutta una serie di “raccoglitori” di icone nelle home page virtuali, che si possono espandere o compattare a piacimento.
Vi lascio al video ufficiale:

In questi giorni ho provato il nuovo browser web: Opera Mobile 11 sul mio Nexus S. questo browser è veramente notevole in quanto garantisce una fluidità di navigazione anche in siti complessi nettamente superiore a quella del browser Android di serie.
Sul Nexus S la navigazione web è sempre stata un pò il tallone d’achille del telefono, in un sistema in cui tutto funziona splendidamente ed in modo immediato, ci si scontra con un browser che spesso risulta scattoso, Opera Mobile invece consente la fruizione dei contenuti di tutti i siti che ho avuto modo di provare senza tentennamenti e soprattutto senza rinunciare al plugin flash che funziona perfettamente (ricordo che anche Firefox Mobile è più veloce nel rendering delle pagine rispetto al browser di serie ma ad oggi non supporta ancora il plugin flash).
L’unico punto debole è che quando navighiamo in rete ci presentiamo sempre come browser mobile quindi molti siti ci propongono in automatico la versione mobile (che a volte è anche a pagamento). Sarebbe molto utile poter scegliere il tipo di browser da impersonare. Altro punto su cui c’è ancora da lavorare è l’impegno di ram che richiede Opera Mobile, con un paio di siti aperti richiede più di 100MB di ram..
Da provare: per scaricarlo puntate m.opera.com dal vostro cellulare.