Archive for June, 2008

Cam-Trax
è un software che consente, attraverso l’utilizzo di una web cam, di utilizzare un qualsiasi oggetto come game pad. In pratica il software riesce a riconoscere l’oggetto che abbiamo in mano attraverso la camera e ne cattura i movimenti riproducendoli come fossero i movimenti provenienti da un controller/gamepad. Ecco un video dimostrativo che vale più di mille parole:

Da diversi anni sono abbonato Telecom con Alice ADSL. Sono abbastanza soddisfatto del servizio offerto, la banda offerta da Telecom in questi anni ha sempre sfiorato i livelli massimi dichiarati e non c’è mai stata traccia di filtri protocollari come per altri gestori. Tuttavia con il passaggio all’ADSL2+ sono iniziati alcuni problemi a molti utenti.
Voglio in questo post dare alcuni suggerimenti in base alla piccola esperienza che ho maturato.
L’ADSL2+ si caratterizza per il fatto di supportare alta velocità con un protocollo che a differenza dell’ADSL base negozia con la centrale la velocità della portante in base alle caratteristiche della propria linea (distanza dalla centrale, ed in generale rapporto segnale rumore). Può quindi accadere come nel mio caso che una 20 Mb/s in realtà non riesca a superare i 6Mb/s, poco male, l’importante per me è ottenere una connessione stabile. Purtroppo nella realtà ciò non sempre si verifica e capita durante la giornata che il router si disconnetta in quanto le condizioni della linea sono cambiate: mi sono accorto infatti che ad esempio di mattina il router adsl negozia una portante anche di 6 Mb/s mentre la sera arriva a 4 Mb/s, probabilmente il maggiore traffico delle ore serali genera più interferenza sulla linea e quindi consente velocità inferiori.
I router ADSL recenti si basano più o meno tutti sullo stesso chip broadcom o derivati, hanno come motore interno un minilinux che offre un’interfaccia telnet evoluta, ciò consente agli utenti più smaliziati un notevole livello di interazione con questi dispositivi. Chi ha in dotazione i modem Telecom purtroppo ha le mani legate a meno che non decida di sbloccarli sostituendo il pessimo firmware Telecom (leggi questo articolo). Per gli altri  che vogliono ottenere maggiore stabilità nella connessione ad esempio suggerisco di alzare il parametro di SNR (rapporto segnale rumore) che viene negoziato con la centrale al momento della connessione, in questo modo si hanno maggiori garanzie di una connessione più duratura a scapito della velocità di connessione. Questo parametro in genere non è imponibile nell’interfaccia web di configurazione del router. Per ottenere ciò è possibile aprire una sessione telnet  con le stesse credenziali che vengono utilizzte per l’accesso all’interfaccia di amministrazione web (admin/admin se non le avete mai cambiate) ed impartire questo comando:
adsl start –snr XXX
dove XXX è la percentuale del valore di default di SNR attesa (io ad esempio impongo 250 per ottenere appunto un SNR più alto del 250% rispetto al valore di base). Con questa semplice operazione già si ottengono notevoli miglioramenti.
Ho inoltre applicato un piccolo sistema di monitoraggio dello stato della connessione ad internet attraverso una procedura schedulata sul mio winxp. Si tratta di un semplice script batch che ad intervalli regolari testa la connessione effettuando un ping ad un paio di indirizzi (ad es. io uso www.yahoo.com e www.aliceadsl.it), se il risultato di questa interrogazione è negativo invoca in modo automatico una sessione telnet sul router che tenta una riconnessione, i comandi che vengono impartiti sono questi:
adslctl connection –down
adslctl start –up

in caso anche questo tentativo di riconnessione non abbia esito positivo forzo un riavvio del router:
reboot
Per automatizzare questo processo di monitoring basta uno script DOS e un software gratuito che si chiama "Telnet Scripting Tool" (tst10.exe) che consente di automatizzare l’interazione con la sessione telnet. Il batch DOS controlla lo stato della connessione, scrive un log ed invoca in caso di necessità tst10.exe con i comandi necessari alla riconnessione/reboot.
da qui potete scaricare uno zip con le procedure che utilizzo (ricordate di riparametrizzarle secondo le vostre necessità, io ho tutto il pacchetto nel path: d:\batch\reconnect). Agganciate lo schedulatore di sistema al batch reconnect.bat (associatelo ad un utente diverso a quello con cui vi collegate solitamente per evitare l’interazione col desktop e renderlo quindi assolutamente trasparente, dovrebbe andare bene anche local system).


segnalo un altro convertitore di file video online. Si chiama Movavi Online converter ed offre la possibilità di caricare qualsiasi tipo di filmato per ottenerne una copia convertita in un altro tipo di formato (ideale ad es. per poter convertire un proprio filmato in un formato compatibile all’ipod ad es.). Interessante anche la possibilità di aggiungere il gadget di conversione sul proprio sito, eccone un esempio:

Quest’ultima creazione di Logitech rappresenta veramente un passo avanti nel campo dei telecomandi universali. Harmony One è un dispositivo per il controllo remoto dei vostri dispositivi di intrattenimento. Consente di essere programmato collegandolo via usb al pc, un database fornitissimo vi consente di scaricare sul telecomando tutte le configurazioni dei vostri dispositivi: televisori, ampli, lettori dvd, ma anche console di gioco ecc. Oltre ad una tastiera ergonomica dispone di un display touch screen a colori (si possono perfino personalizzare i temi di sfondo!). Il punto forte di questo prodotto è la possibilità di programmare delle attività: pensate ad esempio di voler giocare con la console, harmony one vi consente ad esempio con la pressione di un solo tasto di: accendere la console, accendere la tv, accendere l’ampli ed impostarlo per riprodurre il segnale della console, ed infine avviare il vostro gioco preferito, fantastico! Il prezzo di questo prodotto è sceso di molto dal suo lancio, al momento in cui scrivo un famoso eshop lo vende a meno di 120€.

Ecco una recensione di Tom’s Hardware
11/06/2008 aggiungo un’altra approfondita recensione di TechUp
23/09/2008 ecco un’altra videorecensione su youtube:

Colpo di scena di Canon che lancia sul mercato una nuova Reflex entry level super economica che si va ad affiancare come sorella minore della appena uscita EOS 450D. Si tratta della nuova Canon EOS 1000D , questa fotocamera è molto simile alle sorelle della linea EOS, si contraddistingue in particolare per la sua leggerezza (solo 500g.). Dispone di un sensore da 10 Mpixel ed è chiaramente compatibile con tutti gli obbiettivi/flash della serie EOS. Seppure entry level questa nuova 1000D offre alcune caratteristiche interessanti: propone infatti il Live View, processore Digic III ed un sistema di menù identico alla 450D. La fotocamera verrà lanciata in kit con l’obbiettivo EF-S 18-55 a 599 euro oppure con la sua versione stabilizzata EF-S 18-55IS a 649 euro.

è finalmente ufficiale, ecco il nuovo subnotebook MSI U100 Wind PC clone di Asus EEEPc che avevamo già annunciato nel blog. Le caratteristiche sono tutte confermate, le differenze fondamentali da EEEPc sono il display da 10", il disco tradizionale piuttosto di quello a stato solido. Verrà fornito in due versioni (Winxp e Linux). Il prezzo all’uscita dovrebbe essere 400-450 euro. E’ uscita da poco una presentazione di HWUpgrade, riportiamo le caratteristiche tecniche:
Specifiche Tecniche:
CPU: Intel Atom Processor 1.6 GHz
Chipset: 945GMS + ICH7M
Grafica: Share with System Memory
Memoria: 1 GB DDR2 667
LCD: 10" W (1024×600) WSVGA LED
HDD: 2,5" 80 GB
Drive Ottico: ND
Card Reader: 4 in 1 (SD, MMS, MS, MS Pro)
Dispositivi di input: Tastiera , TouchPad (Mouse non in dotazione)
I/O:
1x D-Sub
3x USB 2.0
1x Mic-in
1x Cuffie
1x RJ45
Batteria: 6 Celle (7 ore di autonomia)
Wireless: 802.11BG, BLuetooth V2.0 EDR
Webcam: 1.3 MP
Audio: HD Audio, Speaker stereo, Microfono
Dimensioni: 260x180x19-31,5 mm
Peso: 1 Kg.

Fujifilm ha presentato la sua ultima compatta: si tratta della F100fd, questa fotocamera si distingue dalla moltitudine di compatte perchè offre delle caratteristiche difficilmente ritrovabili su questa fascia di fotocamere. Prima di tutto la F100fd offre una buona estensione ottica con un obbiettivo 28-114 (5X ottico) che non sacrifica il grandangolo, monta un superCCD che offre 12 Mpixel ma soprattutto una resa eccellente per quanto riguarda le alte sensibilità ed il range dinamico. Proprio su questi due ultimi aspetti Fujifilm batte la concorrenza nelle compatte, le immagini ottenute ad alti ISO con la F100fd sono usabilissime (diciamo fino ad 800 iso, 1600 per stampe di piccole dimensioni). La sensibilità arriva fino all’incredibile valore di 12800 ISO (ok ok è inutilizzabile). Un buon range dinamico invece garantisce di ottenere buoni risultati con immagini fortemente contrastate (luci ed ombre), spesso in queste situazioni le compatte tendono a "sparare" i toni estremi ottenendo così cieli bianchi invece di azzurri ed ombre scure senza possibilità di vedere i dettagli. E’ dotata di stabilizzatore ottico, da tenere in considerazione. Ecco una delle prime recensioni disponibili in attesa di dpreview: TrustedReview F100fd

Ecco che grazie a Telefonino.net è disponibile una dettagliata videorecensione di questo nuovo gioiello di casa Nokia: videorecensione Nokia N78: